Mario Coppola

Mario Coppola (1984) è architetto, scultore e docente universitario di Composizione Architettonica. La sua ricerca si concentra sulla relazione tra uomo e Terra, sul rapporto e sulle ibridazioni possibili tra le figure e i linguaggi dell'architettura e l'autorganizzazione dinamica del mondo naturale; il suo approccio teorico è basato su una prospettiva aperta, postumana, in cui non vi è separazione tra natura e cultura, non esistono "due mondi" ma soltanto uno, sempre più fragile. Su questi temi pubblica saggi, è relatore in convegni internazionali e, nel 2015, scrive La linea della complessità (D Editore). Nel 2017 pubblica il romanzo autobiografico In cima al mondo, in fondo al cuore (Giunti Editore), inaugura la personale di sculture Cosmogonie al museo Plart di Napoli e pubblica su Domus il manifesto dell’architettura postumana. Nel 2018 il suo lavoro è stato esposto alla Triennale di Milano.